Cos’è

Il Sentiero del Tidone è un percorso lungo 69 km da percorrere a piedi, in bici o a cavallo e che costeggia l’intera asta del torrente Tidone attraversando due regioni (Emilia-Romagna e Lombardia), due provincie (Piacenza e Pavia) e diversi comuni (Rottofreno, Sarmato, Borgonovo Val Tidone, Pianello Val Tidone, Alta Val Tidone, Zavattarello, Romagnese).
Parte da Boscone Cusani (in località Gerra Vecchia) nel comune di Rottofreno e fiancheggia il Po fino al punto in cui il Tidone confluisce nel fiume per poi risalire il torrente fino alla diga del Molato dove, costeggiando il lago di Trebecco, arriva sino in provincia di Pavia e termina alla sorgente in località Case Matti.


Fatta esclusione per i pochi chilometri in cui si distanzia dal torrente e utilizza brevi tratti di strade secondarie in asfalto, il Sentiero si presenta per la quasi totalità con fondo in terra battuta o ghiaia e prevede l’attraversamento del torrente in alcuni punti tramite guadi, che però possono essere facilmente evitati da ciclisti e pedoni grazie a brevi varianti puntualmente indicate con apposite tabelle. Lungo il percorso sono presenti altri cartelli in legno che indicano il tracciato e danno informazioni sulla distanza progressiva.


Nella parte più collinare del versante piacentino sono presenti alcune aree di sosta attrezzate e bacheche che danno informazioni sull’intero tracciato, nonché sulla flora e sulla fauna presenti nel territorio. 


Il Sentiero del Tidone è un ambizioso progetto realizzato interamente senza l’utilizzo di capitale pubblico e grazie al lavoro e alla determinazione di un gruppo di volontari dai quali è partita l’iniziativa e che tuttora si occupa con costanza e passione della manutenzione del sentiero stesso. Rappresenta un’importante opportunità di valorizzazione turistica e ambientale per scoprire la bellezza e la varietà paesaggistica della Val Tidone seguendo un percorso inconsueto.


Tutto è iniziato da un piccolo gruppo di appassionati di cavallo, trekking e mtb: poche persone mosse dall’idea di poter collegare la confluenza alla sorgente risalendo il torrente Tidone. Studiata la possibilità sulla carta, il gruppo nel 2012 ha dato vita all’Associazione Sentiero del Tidone. Da lì sono partiti i lavori effettivi: oltre un anno e mezzo di attività, ricavata nel tempo libero degli aderenti, per arrivare alla realizzazione di un percorso in parte tracciato ex novo e in parte ricavato dalla riapertura di vecchi sentieri (per esempio lungo la Strada dei Mulini). È nato così il primo percorso di 45 km, inaugurato ufficialmente il 10 maggio 2014 quando attraversava l’intero territorio piacentino.


Determinante è stato l’appoggio del Consorzio di Bonifica di Piacenza, fin dall’inizio molto sensibile al progetto, che ha gestito la richiesta delle concessioni governative per l’utilizzo del Sentiero (dal momento che esso risiede quasi interamente su aree demaniali).
Nell’agosto del 2015 il Sentiero è stato completato, raggiungendo la sorgente (2 km. oltre Pozzallo), per una lunghezza complessiva di 69 km. di natura.
L’Associazione Sentiero del Tidone si è poi occupata dell’installazione dei cartelli e delle bacheche informative, che migliorano la fruizione turistica del sentiero e da sempre promuove il Sentiero e ne assicura la gravosa manutenzione (taglio erba, rimozione rami, sostituzione/manutenzione di oltre 700 cartelli, bacheche e panchine, ecc…).

Per informazioni sul percorso, mappe e punti di accesso scrivici a info@sentierodeltidone.it